Globetrotter aumenta gli stipendi

Buste paga più pesanti in vista per i dipendenti di Globetrotter Group: nel 2023 la grande agenzia di viaggi elvetica aumenterà del 4% la massa salariale.

Questo malgrado il fatto che nel 2020 e nel 2021 la società ha perso in media il 75% del fatturato e ha dovuto mettere a bilancio ingenti perdite, sottolineano i vertici.

"In questa difficile situazione il consiglio di amministrazione del gruppo Globetrotter ha intrapreso una strada imprenditoriale molto coraggiosa e non convenzionale, con l'aumento dei salari del 4%", afferma il presidente dell'organo di sorveglianza, André Luethi, citato in un comunicato.

Credit Suisse: S&P conferma i rating

L'agenzia internazionale Standard and Poor's (S&P) conferma i suoi rating sul debito di Credit Suisse (CS). Allo stesso tempo, però, le prospettive vengono definite negative: S&P afferma infatti di vedere "rischi crescenti" riguardo alla svolta della banca.

Il rapido deterioramento dell'ambiente economico e le recenti turbolenze di mercato potrebbero rendere difficile l'attuazione dei piani di ristrutturazione della dirigenza.

Nel frattempo comunque la forte capitalizzazione della banca viene considerata un importante sostegno per i suoi rating: fornisce infatti una certa riserva contro il peggioramento delle prospettive finanziarie.

F, deficit commerciale da record

Il deficit commerciale della Francia raggiunge un nuovo record negativo in agosto, a 15,5 miliardi di euro, a causa di un nuovo aumento sulla bolletta energetica tra le importazioni. La bilancia commerciale francese è peggiorata di un miliardo di euro rispetto a quella di luglio, quando il disavanzo aveva raggiunto 14,5 miliardi di euro.

CS riacquista debiti obbligazionari

Credit Suisse intende riacquistare proprie obbligazioni per un importo di circa 3 miliardi di franchi.

In un comunicato la grande banca spiega di voler approfittare delle condizioni di mercato per rilevare il debito a prezzi interessanti e ottimizzare così la spesa per gli interessi. Nei dettagli, l'istituto sta presentando un'offerta per tornare in possesso di titoli in euro o sterline per un importo massimo di 1 miliardo di euro e un'altra per dodici obbligazioni in dollari, per un valore di 2 miliardi di dollari.

Credit Suisse sta effettuando una revisione strategica completa per uscire dalle secche dove l'hanno portata alcune grandi disavventure finanziarie. 

Prezzo del petrolio stabile

Prezzo del petrolio stabile all'avvio dell'ultimo giorno di una settimana in cui ha messo a segno un rialzo dell'11% dopo al decisione dell'Opec+ di tagliare la produzione malgrado il disappunto degli USA. Il greggio Wti del Texas passa così di mano a 88,4 dollari al barile (-0,01%), mentre il Brent del mare del Nord è a quota 94 dollari.

Trimestre in flessione per Samsung

La sudcoreana Samsung Electronics ha dichiarato venerdì di aspettarsi che l'utile operativo del terzo trimestre scenda del 31,7% rispetto all'anno precedente, a causa della minore domanda globale di elettronica.

Samsung prevede un utile operativo di circa 10,8 trilioni di won (7,6 miliardi di franchi) nel periodo luglio-settembre, in calo rispetto ai 15,8 trilioni di won dell'anno prima. L'azienda prevede un aumento delle vendite del 2,7% rispetto allo stesso periodo 2021, raggiungendo i 76'000 miliardi di won.

E' la prima volta in tre anni che il principale produttore di smartphone al mondo prevede un calo degli utili su base annua.

USA, aumento dei tassi

La banca centrale statunitense è determinata a continuare ad aumentare i tassi e a mantenere una politica monetaria restrittiva fino a quando l'inflazione non subirà un rallentamento duraturo, hanno dichiarato giovedì due governatori dell'istituto.

"Il ripristino della stabilità dei prezzi richiederà probabilmente continui rialzi dei tassi e il mantenimento di una politica restrittiva per un certo periodo di tempo, finché non saremo soddisfatti che l'inflazione sia saldamente in linea con il nostro obiettivo del 2%".

Ha affermato Lisa Cook, pronunciando il suo primo discorso da quando ha assunto l'incarico a maggio.

Twitter-Musk, la causa è stata sospesa

Le trattative fra Twitter ed Elon Musk sull'acquisizione del social media per 44 miliardi di dollari sono bloccate. Secondo Bloomberg l'accordo dovrebbe però chiudersi la prossima settimana.

Uno dei nodi sta nel fatto che Twitter si oppone alla mozione del patron di Tesla di sospendere l'azione legale avviata nei suoi confronti in Delaware. In serata è però arrivata la notizia che il giudice ha sospeso la causa fino alle 17 del prossimo 28 ottobre per consentire la chiusura dell'accordo.

L'uomo più ricco del mondo, secondo il New York Times, puntava a ottenere uno sconto del 30% sul prezzo di acquisto di Twitter. Salvo poi procedere con l'operazione al prezzo iniziale.