Lugano, due importanti rientri

Mattia Bottani
KEY Mattia Bottani

Rinfrancato dal primo successo casalingo, il Lugano vuole cavalcare l'onda. Domenica, contro il Basilea, non sarà facile ripetersi, ma i recuperi di Arigoni e Bottani allargano la rosa a disposizione di un guardingo Croci-Torti: "Dopo la sconfitta in Conference, loro saranno arrabbiati. Dovremo soffrire".

Una spinta in più potrebbe arrivare dal pubblico: "Con il Servette mi ha fatto molto piacere vedere quella cornice. Vincere serve anche per incentivare altre persone a venire allo stadio".

"Devo ancora vedere se confermare la squadra o cambiare qualcosa", ha spiegato il mister. Sicuro assente Celar.

CM, Galles ultimo ostacolo

Ana Maria Crnogorcevic
Keystone Ana Maria Crnogorcevic

Fra la Svizzera e i Mondiali femminile, di scena la prossima estate in Australia e Nuova Zelanda, rimane verosimilmente solo il Galles. Nel primo turno di playoff le britanniche hanno battuto 1-0 dopo i supplementari la Bosnia, offrendosi la sfida di martedì contro Lia Waelti e compagne.

CoL, Basilea ko con lo Slovan

Sorpresi al San Giacomo
KEY Sorpresi al San Giacomo

Il Basilea è andato incontro alla sua prima sconfitta in Conference League. I renani, battuti al Sankt Jakob-Park per 2-0 dallo Slovan Bratislava, restano comunque in testa al loro girone, a pari punti con il Pjunik Yerevan.

La squadra di Frei ha iniziato male la partita, subendo le reti al 36' di Pauschek e al 46' con Cavric. Nel secondo tempo i padroni di casa hanno cambiato ritmo, senza tuttavia crearsi grosse occasioni da gol. 

Il Vaduz ha invece ottenuto un prezioso punto, che tiene vive le speranze. Gli uomini di Mangiarratti hanno pareggiato 2-2 col Dnipro a Kosice.

Zurigo schiantato dal PSV

Troppo PSV per lo Zurigo
KEY Troppo PSV per lo Zurigo

Funziona poco o nulla in casa Zurigo. Impegnata contro il PSV Eindhoven nel terzo turno di EL, la squadra di Colatrella è stata umiliata con un netto 5-1 al Letzigrund e resta ferma al palo.

I padroni di casa hanno messo in mostra tutti i loro limiti sul piano difensivo, subendo quattro gol in 35' per mano di Vertessen (2), Gakpo e Simons. In quasi tutte le occasioni è apparso inadeguato Kryeziu, protagonista di una prova sconcertante.

Qatar ultima occasione di Messi

Leo Messi
KEY Leo Messi

Dopo averla sfiorata nel 2014 nella finale contro la Germania, Lionel Messi avrà un'ultima occasione di vincere la Coppa del Mondo in Qatar. "Sarà la mia 5a e ultima partecipazione", ha dichiarato a ESPN la Pulce.

"Da una parte non vedo l'ora di giocare, dall'altra sento il disperato bisogno che vada tutto per il meglio", ha aggiunto il 35enne attaccante del PSG.

Reduci dai trionfi in Copa America e nella Finalissima con l'Italia, Messi e gli argentini arrivano ai Mondiali in fiducia: "Non so se siamo i favoriti, ma storicamente l'Argentina è sempre tra le candidate alla vittoria".

La Svizzera sale nel ranking

I rossocrociati
KEY I rossocrociati

L'impresa contro la Spagna e il mantenimento del posto nell'élite di Nations League contro la Cechia hanno permesso alla Svizzera di salire di un gradino nella nuova classifica FIFA, pubblicata ad un mese e mezzo dall'inizio dei Mondiali in Qatar.

La Nazionale di Yakin, che ha superato gli Stati Uniti, occupa ora la 15a posizione del ranking guidato ancora saldamente dal Brasile, che i rossocrociati affronteranno il 28 novembre a Doha nel secondo match della fase a gironi.

Tra le altre avversarie del Gruppo G, la Serbia (+4) è 21a mentre il Camerun è sceso al 43o rango.

Ad Haaland basta un tempo

Continua il momento magico di Haaland. Grazie alla doppietta nel 5-0 sul Copenaghen il bomber norvegese è andato a segno per la 9a partita di fila con il City, salendo a quota 28 centri (5 quelli stagionali) in 22 presenze di Champions League.

La Juventus ha dal canto suo rilanciato le proprie quotazioni nel Gruppo H. Trascinati da Di Maria (3 assist), i bianconeri hanno trovato i primi punti piegando per 3-1 il Maccabi Haifa.

Nello stesso girone il PSG non è andato oltre all'1-1 in casa del Benfica, nonostante il vantaggio siglato da Messi con uno splendido sinistro a giro.

Il Chelsea stende il Milan

Nel big match del Gruppo E il Chelsea ha fatto la voce grossa, battendo il Milan a Stamford Bridge per 3-0. Fofana sugli sviluppi di un calcio d'angolo ha aperto lo score al 24', mentre sul finire di tempo i rossoneri hanno avuto l'occasionissima per pareggiare, malamente sprecata da Krunic.

Nella ripresa un errore di Tomori ha permesso ad Aubameyang di realizzare il 2-0 e qualche minuto più tardi James ha di fatto chiuso i conti.

Dal canto suo il Real Madrid resta a punteggio pieno nel Gruppo F grazie al successo ottenuto al Bernabeu per 2-1 sullo Shakhtar Donetsk.