TdR, prima tappa a Sierra

Arlenis Sierra vince a Losanna
Keystone Arlenis Sierra vince a Losanna

E' scattata nella giornata di venerdì la corsa a tappe del Tour de Romandie femminile, la cui prima frazione, con inizio e fine a Losanna, è stata vinta dalla cubana Arlenis Sierra in volata. Nella stessa era presente anche Elise Chabbey che ha terminato al sesto posto. Linda Zanetti, unica ticinese al via, si è classificata 64a.

Van der Poel multato

Van der Poel multato
Keystone Van der Poel multato

Mathieu van der Poel è stato dichiarato colpevole di aggressione e condannato a pagare una multa di 960 franchi. Il 27enne olandese era stato arrestato sabato notte, alla vigilia della prova in linea maschile dei Mondiali di Wollongong, per un alterco con due ragazze. Il corridore era poi stato liberato a poche ore dalla gara regina dalla quale si è ritirato dopo appena 30km.

-Alejandro Valverde appenderà la bicicletta al muro all'età di 42 anni. Per il vincitore della Vuelta 2009 e dei Mondiali 2018, l'ultima gara sarà il Giro di Lombardia dell'8 ottobre. Nel suo palmarès vanta inoltre il record di cinque vittorie alla Freccia Vallone.

Maglia iridata a Evenepoel

Remco Evenepoel
KEY Remco Evenepoel

Il nuovo campione del mondo è Evenepoel. A Wollongong il belga è giunto in solitaria al termine dei 266,9km. Il recente vincitore della Vuelta, dopo essere rientrato con un gruppo sulla fuga, ha staccato tutti quanti per involarsi verso il traguardo.

L'argento è andato al francese Laporte e il bronzo al padrone di casa Matthews, che negli ultimi metri hanno ripreso l'elvetico Schmid (17o) e gli altri immediati inseguitori.

Evenepoel, pure vincitore della Liegi, è il 4o della storia ad imporsi nello stesso anno una classica monumento, un grande giro e i Mondiali.

Van der Poel arrestato

Mathieu van der Poel è stato arrestato a poche ore dalla gara in linea dei Mondiali dopo un alterco con dei vicini di camera rumorosi. Il 27enne, uscito dopo aver pagato una cauzione, si è presentato al via ma si è ritirato dopo 30km dei 266,9 in programma.

L'olandese, tra i favoriti alla maglia iridata, è rientrato solo alle 4 del mattino in albergo dopo il passaggio al commissariato.

La polizia ha confermato che c'è stato un diverbio in un hotel di Sydney e che un uomo di 27 anni è stato accusato di aggressione nei confronti di due ragazzine di 13 e 14 anni.

Mathieu van der Poel
KEY Mathieu van der Poel

Maglia iridata a Van Vleuten

Van Vleuten
KEY Van Vleuten

La nuova campionessa del mondo è Annemiek van Vleuten. Nella gara iridata di Wollongong l'olandese è partita in contropiede nell'ultimo chilometro dopo essere appena tornata sulle prime.

La 39enne, al secondo titolo mondiale nonostante la frattura a un gomito, ha preceduto davanti a un arcobaleno creatosi sull'oceano la belga Lotte Kopecky e l'italiana Silvia Persico.

Per quanto riguarda le svizzere, Reusser ci ha provato a 12km dall'arrivo. Ripresa, ha aiutato a rientrare sulle attaccanti la Chabbey. Quest'ultima poco ha potuto però nella volata per le medaglie, chiudendo 9a.

Fedorov vince la gara U23

Yevgeniy Fedorov ha trionfato nella prova in linea maschile U23 ai Mondiali di Wollongong. Al termine di 169,8 km corsi in condizioni meteorologiche non favorevoli, il kazako ha fatto suo il testa a testa finale con il ceco Mathias Vacek.

Nella volata per il terzo posto si è imposto il norvegese Soren Waerenskjold, mentre tra gli elvetici, quattro al via, il miglior piazzamento lo ha ottenuto Alexandre Balmer (15o), arrivato con lo stesso gruppo degli inseguitori a 3" di distanza.

Nelle prova juniores invece a sorridere è stato il tedesco Emil Herzog.

In Francia i Mondiali 2027

Sarà la Francia a ospitare i Mondiali di ciclismo del 2027. L'edizione, che si terrà un anno prima dei Giochi Olimpici di Los Angeles, si svolgerà nella regione dell'Alta Savoia e comprenderà tutte le discipline delle Olimpiadi, vale a dire ben 19 prove. La rassegna iridata del 2026 si svolgerà invece a Montréal. 

Mondiali ciclismo 2027
Mondiali ciclismo 2027

Svizzera d'oro ai Mondiali

Strepitosa prestazione della Svizzera ai Mondiali di ciclismo di Wollongong, in Australia. Dopo il bronzo ottenuto da Marlen Reusser e l'argento di Stefan Kueng ecco finalmente l'oro.

Il team rossocrociato, completato da Mauro Schmid, Stefan Bissegger, Elise Chabbey e Nicole Koller, ha infatti concluso i 28,2km della crono a squadre miste in 33'47"17, lasciandosi alle spalle l'Italia (+2"92) e l'Australia (+38"40).

Grande delusione per i Paesi Bassi, che hanno dovuto fare i conti con i problemi meccanici alla bici di Bauke Mollema e con la caduta di Annemiek van Vleuten