Moto: La Yamaha piange Phil Read

All'età di 83 anni si è spento a Canterbury Phil Read, leggendario alfiere della Yamaha degli anni '60. Primo pilota nella storia a conquistare il titolo nelle tre classi, il britannico portò al successo per la prima volta la casa nipponica, conquistando in totale 52 Gran Premi e 7 campionati iridati, due dei quali nella classe regina.

Formula 1: Perez fa suo il GP di Singapore

Prime curve già decisive
KEY Prime curve già decisive

Ritardato a causa della forte pioggia, il Gran Premio in notturna di Singapore è andato a Sergio Perez, che ha così ottenuto il suo secondo successo stagionale. Il messicano della Red Bull si è lasciato alle spalle le due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Partito subito forte, superando proprio in partenza il poleman monegasco, Perez ha poi fatto gara in testa, respingendo i principali attacchi del suo rivale. Ha deluso il leader del Mondiale Max Verstappen, solo settimo.

L'Alfa Romeo di Bottas ha chiuso a un passo dalla zona punti, mentre Zhou ha abbandonato in anticipo la gara.

Formula 1: Record di partenze per Alonso

Fernando Alonso
KEY Fernando Alonso

Nuovo record per Fernando Alonso, che a Singapore ha battuto il primato di partenze in Formula 1 detenuto finora da Kimi Raikkonen, presentandosi al via per la 350a volta in carriera.

Il 41enne ha guidato per la prima volta una monoposto a 21 anni e 7 mesi in occasione del GP d'Australia con la Minardi, diventando allora il terzo pilota più giovane di sempre in F1 (ora è il settimo).

In seguito ha corso in due occasioni per Renault (due titoli nel 2005 e 2006) e McLaren, poi per Ferrari e infine dal 2021 per Alpine, conquistando in totale 32 successi e 98 podi.

Formula 1: Partenza rinviata per pioggia

La partenza del Gran Premio di Singapore è stata posticipata di oltre un'ora a causa della forte pioggia, iniziata 90' prima della partenza prevista, che ha bagnato il circuito cittadino di Marina Bay. Il via della gara è ora previsto alle 15h05 ora svizzera.

Moto: MotoGP, si riapre il Mondiale

Francesco Bagnaia
KEY Francesco Bagnaia

Il Mondiale di MotoGP si è riaperto in Thailandia. Sulla pista bagnata di Buriram Francesco Bagnaia ha infatti chiuso al terzo posto la corsa iniziata con quasi un'ora di ritardo, mentre il leader Fabio Quartararo ha ottenuto un deludente 17o posto, permettendo all'italiano di portarsi a due lunghezze. 

Ha vinto la quartultima prova il portoghese Miguel Oliveira, che ha preceduto l'australiano Jack Miller. 

Dopo la vittoria di Dennis Foggia nelle Moto3, la corsa delle Moto2 è stata più volte ritardata e interrotta per pioggia fino allo stop definitivo che ha sancito come vincitore Tony Arbolino.

Moto: Festeggiano Arbolino e Foggia

Il GP della Thailandia è stato fortemente condizionato dalla pioggia. Dopo la vittoria di Dennis Foggia nelle Moto3, la corsa delle Moto2 è stata più volte ritardata e interrotta fino allo stop definitivo che ha sancito come vincitore Tony Arbolino.

L'italiano conquista la metà dei punti in palio dato che non sono stati completati i due terzi di gara. L'asfalto bagnato è stato fatale al beniamino di casa Somkiat Chantra, partito dalla pole e uscito quando era in testa.

Moto: Brevi: Rovanpera campione del mondo

Atletica: una settimana dopo il trionfo di Berlino Marcel Hug e Catherine Debrunner hanno concesso il bis nella maratona di Londra. Il 36ene ha vinto con un margine di appena 2" sullo statunitense Daniel Romanchuck, la 27enne ha preceduto di oltre 4' l'americana Susannah Scaroni.

Rally: il successo nel rally della Nuova Zelanda ha incoronato Kalle Rovanpera. Il 22enne finlandese si è imposto davanti al francese Sébastien Ogier e all'estone Ott Tanak e a due gare dalla fine del Mondiale vanta un margine incolmabile, diventando il più giovane campione di sempre.

Moto: Rally: Gilardoni trionfa in Ticino

Kevin Gilardoni è tornato a dettare legge sulle strade del Ticino. Per la quarta volta in carriera, la prima dopo la tripletta infilata tra il 2016 e il 2018, il pilota mesolcinese d'adozione si è aggiudicato il Rally del Ticino, giunto alla 24a edizione.

Nella quinta e penultima tappa del Campionato Svizzero, disputata nel Sottoceneri, decisivo è risultato il secondo passaggio in Valcolla, quando Gilardoni e la sua navigatrice Chiara Giardelli hanno staccato Gregoire Hotz e Gianluca Luchi, che hanno completato il podio.

Quarto posto per Jonathan Hirschi, ormai lanciato verso il titolo nazionale.