Swissquote, semestre in calo

La banca online Swissquote ha visto il suo utile netto ridursi di un terzo nella prima metà dell'anno, dovendo affrontare una situazione di mercato "più difficile del previsto".

La banca vodese ha moderato le sue aspettative per l'intero anno, ha dichiarato mercoledì. Sia l'utile ante imposte che quello netto sono scesi di un terzo, rispettivamente a 90,7 e 77,1 milioni di franchi. Tuttavia, il margine ante imposte è rimasto solido al 45,3%.

Nella prima metà dell'anno la banca ha dovuto affrontare un contesto di mercato difficile, in cui la maggior parte delle classi di attività ha subito cali. 

Ennesimo naufragio nel Mediterraneo

Ennesimo naufragio nel Mediterraneo centrale. Le autorità tunisine hanno ripescato i corpi di sei migranti, tre donne e tre bambini, a bordo di un'imbarcazione partita dalla Tunisia con una trentina di persone e inabissatasi a Kraten, a circa tre miglia dalle coste delle isole Kerkennah, nel tentativo di raggiungere l'Italia.

Altri 20 migranti sono stati soccorsi dalla Guardia costiera, dalla Marina militare e dalla Protezione civile che proseguono le ricerche degli eventuali dispersi. Lo rende noto l'agenzia di stampa ufficiale Tap.

I cadaveri delle sei vittime recuperate sono stati trasportati all'ospedale di Sfax per le operazioni autoptiche.

Mosca schiera altri volontari

Per rafforzare l'offensiva nel Donbass e le difese contro i previsti contrattacchi ucraini nel Sud, la Russia ha messo insieme una nuova importante formazione di forze di terra, il terzo Corpo d'armata, con sede nell'oblast di Nizhny Novgorod a est di Mosca.

Lo afferma il rapporto di intelligence del Ministero della difesa britannico. La Russia probabilmente prevede di mettere sul campo battaglioni di "volontari" di nuova formazione, che provengono da tutto il Paese.

Un corpo d'armata russo è di solito composto da 15-20.000 soldati, ma probabilmente sarà difficile per Mosca arrivare a formare battaglioni di questa entità.

Alcon in chiaroscuro

Vendite in crescita per Alcon: nel secondo trimestre il gruppo farmaceutico elvetico-americano specializzato nei prodotti per la cura degli occhi ha visto il fatturato attestarsi a 2,2 miliardi di dollari (2,1 miliardi di franchi), il 5% in più dello stesso periodo del 2021.

L'utile si è attestato a 148 milioni di dollari, a fronte di una perdita dei 151 milioni realizzati negli stessi mesi dell'anno scorso, emerge dai dati pubblicati dall'azienda. Il margine operativo è sceso dal 10,9% a al 9,1%.

Le cifre sono lievemente superiori alle attese degli analisti riguardo a ricavi e risultato, ma sono inferiori per quanto riguarda il margine.

Petrolio e oro in calo

Petrolio in calo in avvio di giornata, oggi mercoledi. Infatti i prezzi sono in leggera diminuzione: il Wti è trattato a 89,86 dollari al barile (-0,71%), il Brent è a 95,76 dollari (-0,57%). Avvio in calo per il contratto spot sull'oro: è a quota 1788,73 dollari l'oncia, in ribasso dello 0,31% rispetto alle quotazioni di ieri.

Altri missili vicino a Zaporizhzhia

Una donna è rimasta uccisa la notte tra martedì e oggi mercoledi durante un attacco missilistico russo alla periferia di Zaporizhzhia, nel territorio dove si trova la centrale nucleare più grande d'Europa.

Dell'attacco missilistico riferisce, nella mattinata di oggi, mercoledì, Ukrinform."Si sa di un attacco all'insediamento di Kushuhum. Tre case sono state distrutte, altre 30 sono state danneggiate. Purtroppo una donna è rimasta uccisa", ha scritto su Telegram il sindaco Anatoliy Kurtiev.

Secondo alcune informazioni raccolte nella zona da fonti locali, le unità di difesa aerea ucraine avrebbero abbattuto due missili russi.

Il Portogallo continua a bruciare

Il Portogallo continua a bruciare. Nella provincia di Covilhã è ancora attivo un grosso incendio scoppiato sabato e che impegna oggi, mercoledì, un migliaio di vigili del fuoco e oltre 300 mezzi, fra cui un elicottero.

Se si escludono altri piccoli roghi rurali, quello di Covilhã è al momento l'unico grande incendio attivo, ma la situazione generale resta preoccupante, in un anno che finora ha registrato meno casi, ma una maggiore area distrutta, equivalente, riferivano i media locali, a 58'000 campi di calcio. 

A Matosinhos, nei pressi di Oporto, dove nei giorni scorsi è andata in fiamme una fabbrica di vernici, le conseguenze del disastro hanno raggiunto il mare. 

"Chiarimenti" per i bambini malati

In luglio era stato annunciato che bambini ucraini avrebbero ricevuto assistenza medica in Svizzera. Da allora non è però arrivato ancora nessuno. Sono necessari chiarimenti e non si sa quando ciò avverrà.

L'Ucraina ha chiesto alla Svizzera di accogliere 155 bambini in cattive condizioni di salute che vivono in istituti ucraini, ha precisato Michael Jordi, segretario generale della Conferenza dei direttori cantonali della sanità.

La maggior parte ha bisogno di assistenza permanente o di cure, oppure di entrambe le cose a causa di handicap, ha aggiunto Jordi. Vivono in gruppi e Kiev vuole che possano recarsi in Svizzera per ridurre al minimo la pressione su di loro.